Mose, niente sconti: la Procura chiede conferme per tutti gli imputati

Favicon il Gazzettino

«Non ci sono spazi per assoluzioni al processo per lo scandalo Mose». Ieri, in apertura del processo d'appello, il sostituto procuratore generale Alessandro Severi ha concluso la sua requisitoria chiedendo la conferma quasi integrale della sentenza emessa nel settembre del 2017 dal Tribunale di Venezia, sollecitando solo qualche parziale modifica dovuta alla morte dell'ex ministro alle...

Leggi la notizia integrale su: il Gazzettino


Il post dal titolo: « Mose, niente sconti: la Procura chiede conferme per tutti gli imputati » è apparso sul quotidiano online il Gazzettino dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Venezia.



Approfondisci questo argomento con le altre notizie