Le mani della camorra anche su Caorle. «Donadio pilotò l’elezione del 2016»

Favicon Nuova Venezia

Il boss accusato di aver contribuito a fare eleggere il sindaco Striuli e il consigliere Boatto, poi nominato assessore CAORLE. Le mani dei casalesi su Caorle. Luciano Donadio, il boss dei Casalesi al centro della rete criminale scoperchiata a febbraio, era talmente influente da condizionare le elezioni amministrative non solo a Eraclea: il suo “metodo”, fatto di intimidazioni e violenza, si...

Leggi la notizia integrale su: Nuova Venezia


Il post dal titolo: «Le mani della camorra anche su Caorle. «Donadio pilotò l’elezione del 2016»» è apparso sul quotidiano online Nuova Venezia dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Venezia.



Approfondisci questo argomento con le altre notizie