Il presepe dei rifugiati dove Gesù è una bambina africana

Favicon il Gazzettino

VENEZIA - Il Bambino Gesù quest'anno a Marghera si chiamerà Salima, una bambina di sei mesi, figlia di Yousef e Faith due profughi provenienti da Ghana e Nigeria che hanno formato una famiglia. I nomi sono di fantasia, perché sono ancora richiedenti asilo e la loro posizione in questo momento per la legge è precaria. Quello della notte di Natale sarà un presepe multietinico, rappresentativo...

Leggi la notizia integrale su: il Gazzettino


Il post dal titolo: « Il presepe dei rifugiati dove Gesù è una bambina africana » è apparso sul quotidiano online il Gazzettino dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Venezia.



Approfondisci questo argomento con le altre notizie