Dante morì con Venezia negli occhi: era la città che eludeva tutti gli schemi

Favicon Gente Veneta

La Venezia contemporanea di Dante era una città sovrana di sé stessa, che non si inchinava a nessuno, con una propria autonomia religiosa, il Patriarca, e politica, il Doge. Il sommo poeta sarà sicuramente rimasto affascinato da una realtà che eludeva completamente gli schemi medievali ai quali era solito. Come spiega nella sua opera politica latina il...

Leggi la notizia integrale su: Gente Veneta


Il post dal titolo: «Dante morì con Venezia negli occhi: era la città che eludeva tutti gli schemi» è apparso sul quotidiano online Gente Veneta dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Veneto.



Approfondisci questo argomento con le altre notizie