Ragazza ridotta in schiavitù dal compagno tunisino Dopo anni da incubo lo denuncia

Favicon L'Adige

Segregata in casa, continuamente controllata, limitata nelle sue libertà più elementari, spesso picchiata e minacciata, anche con un coltello. È un vero e proprio incubo, quello nel quale era stata trascinata una ventisettenne trentina. E dal quale è riuscita a divincolarsi, grazie anche all’aiuto degli agenti della squadra mobile del capoluogo che, coordinati dal pubblico ministero Antonella Nazzaro, hanno arrestato il compagno della giovane, un ventinovenne tunisino. La ragazza, nel giro di pochi anni, aveva visto quel giovane che aveva saputo conquistare la sua fiducia ed il suo affet...

Leggi la notizia integrale su: L'Adige


Il post dal titolo: «Ragazza ridotta in schiavitù dal compagno tunisino Dopo anni da incubo lo denuncia» è apparso sul quotidiano online L'Adige dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Trentino-Alto Adige.



Approfondisci questo argomento con le altre notizie