Porfido, la proposta di Marini: «I controlli passino alla Provincia»

Favicon L'Adige

La Provincia di Trento valuti la possibilità di costituirsi parte civile alla luce dell'inchiesta Perfido che ha rilevato la presenza di un locale della 'ndrangheta in valle di Cembra, da anni radicatasi nel comune di Lona Lases. E contemporanamente si metta mano alla normativa del settore estrattivo, portando in capo alla stessa Provincia i controlli oggi affidati ai Comuni. Sono le due proposte di Alex Marini , consigliere provinciale del Gruppo misto, contenute in un ordine del giorno appesa depositato. «Una presenza pervasiva». L'operazione Perfido coordinata dalla Direzione...

Leggi la notizia integrale su: L'Adige


Il post dal titolo: «Porfido, la proposta di Marini: «I controlli passino alla Provincia»» è apparso sul quotidiano online L'Adige dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Trentino-Alto Adige.



Approfondisci questo argomento con le altre notizie