Franco Coppi, parte civile: “Marco è morto dissanguato, poteva essere salvato”

Favicon Secolo Trentino

Con la richiesta di condanna a 14 anni di reclusione per tutti i componenti della famiglia Ciontoli si avvia a conclusione il processo d’appello-bis sulla morte di Marco Vannini, il 20enne raggiunto da un colpo di pistola nella casa della sua fidanzata, Martina, a Ladispoli la notte tra il 17 e il 18 maggio del...

Leggi la notizia integrale su: Secolo Trentino


Il post dal titolo: «Franco Coppi, parte civile: “Marco è morto dissanguato, poteva essere salvato”» è apparso sul quotidiano online Secolo Trentino dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Trentino-Alto Adige.



Approfondisci questo argomento con le altre notizie