Estorsione tra bande cinesi, il Riesame conferma il carcere per il 'mediatore'

Favicon Notizie di Prato

Resta dietro le sbarre il quarantaquattrenne arrestato a dicembre con l'accusa di aver appianato la lite sorta tra alcuni connazionale nell'ambito di una estorsione Resta in carcere Zhou Jili, in cinese di 44 anni arrestato il 18 dicembre dalla Squadra mobile con l'accusa di aver mediato un diverbio tra connazionali legato ad una estorsione (leggi). Il tribunale del Riesame ha respinto la...

Leggi la notizia integrale su: Notizie di Prato


Il post dal titolo: «Estorsione tra bande cinesi, il Riesame conferma il carcere per il 'mediatore'» è apparso sul quotidiano online Notizie di Prato dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Prato.



Approfondisci questo argomento con le altre notizie