Aggressione omofoba, difende l'amico e finisce in ospedale: «Per picchiarmi mi tenevano ferma»

Favicon Il Tirreno

Quando ha saputo che gli avevano dato uno schiaffo ha chiesto spiegazioni ma è stata aggredita a sua volta LUCCA. Graffiata sul collo e nell’orecchio, bloccata da un ragazzo mentre altri la picchiavano. Buttata per terra, nel bagno, e giù botte tanto che alla fine è lei, intervenuta per difendere l’amico, ad aver avuto le conseguenze peggiori: contusione e distorsione al braccio, gesso e...

Leggi la notizia integrale su: Il Tirreno


Il post dal titolo: «Aggressione omofoba, difende l'amico e finisce in ospedale: «Per picchiarmi mi tenevano ferma»» è apparso sul quotidiano online Il Tirreno dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Prato.



Approfondisci questo argomento con le altre notizie