Aveva pubblicato su Facebook un'immagine di sé con la pistola e la scritta "Il cacciatore di ebrei ": processato e assolto

Favicon La Gazzetta di Lucca

Il giovane lucchese Paolo Da Prato si è difeso dall'accusa di istigazione all'odio razziale spiegando di essere un appassionato cineasta e di aver voluto fare riferimento al film L'uomo dal cuore di ferro che narra la storia di Reinhard Heydrich uno degli uomini più potenti del Reich

Leggi la notizia integrale su: La Gazzetta di Lucca


Il post dal titolo: «Aveva pubblicato su Facebook un'immagine di sé con la pistola e la scritta "Il cacciatore di ebrei ": processato e assolto» è apparso sul quotidiano online La Gazzetta di Lucca dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Lucca.



Approfondisci questo argomento con le altre notizie