Mafia: l’erede di Riina e l’incubo intercettazioni, ‘Lo devi buttare quel telefono’

Favicon Catania Oggi

Palermo, 5 dic. (AdnKronos) - "Davvero così gli dico... quando sei a lato di me lo devi buttare il telefono". Settimo Mineo, ritenuto dagli investigatori il nuovo capo dei capi e finito in manette ieri insieme ad altre 45 persone nell'ambito del blitz antimafia della Dda di Palermo che ieri ha azzerato la 'Cupola 2.0', era ossessionato dall'idea di poter essere intercettato. Niente cellulare,...

Leggi la notizia integrale su: Catania Oggi


Il post dal titolo: «Mafia: l’erede di Riina e l’incubo intercettazioni, ‘Lo devi buttare quel telefono’» è apparso sul quotidiano online Catania Oggi dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Catania.



Approfondisci questo argomento con le altre notizie