Pesca abusiva di oluturie: ora Legambiente si dichiara parte civile

Favicon IlTarantino.it

TARANTO – Le Oloturie chiamate anche con il nome di cetrioli di mare, sono molto ricercate nei paesi asiatici e in Cina, perché utilizzati nell’industria alimentare e cosmetica. Proprio verso queste zone erano dirette le 10 tonnellate di oloturie ancora vive, sequestrate dalla Guardia di Finanza e dalla Questura di Taranto nei capannoni che si...

Leggi la notizia integrale su: IlTarantino.it


Il post dal titolo: «Pesca abusiva di oluturie: ora Legambiente si dichiara parte civile» è apparso sul quotidiano online IlTarantino.it dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Taranto.



Approfondisci questo argomento con le altre notizie