Nell'antica città messapica i resti di un bimbo vissuto 2.300 anni fa: nella tomba, ossa e giochi

Favicon Nuovo Quotidiano di Puglia

Quando è passato a miglior vita aveva un'età compresa fra i 5 e i 7 anni. E i suoi cari, per accompagnere il viaggio fino al regno dei morti, lo hanno sistemato in una piccola tomba insieme a vasi, uno strigile, utensili tipicamente in uso ai maschietti, a quell'epoca. La necropoli messapica di Alezio, nel Salento, ha restituito alla luce e alla cultura la tomba di un bambino vissuto 2.300 anni...

Leggi la notizia integrale su: Nuovo Quotidiano di Puglia


Il post dal titolo: « Nell'antica città messapica i resti di un bimbo vissuto 2.300 anni fa: nella tomba, ossa e giochi » è apparso sul quotidiano online Nuovo Quotidiano di Puglia dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Lecce.



Approfondisci questo argomento con le altre notizie