Falsa investigatrice foggiana estorceva soldi e minacciava donne

Favicon Stato Quotidiano

Abbonati ai feed di Statoquotidiano.it É successo in Emilia Romagna, più precisamente a Riccione. Nel 2014, una signora originaria di Foggia, C.M., crea una onlus, di cui diventa presidente, dal nome Butterfly. La 35enne era molto attiva per quanto riguarda i temi del sociale e, come racconta La Verità, organizzava continuamente, manifestazioni, marce, eventi, incontri per parlare della problematica della violenza sulle donne...

Leggi la notizia integrale su: Stato Quotidiano


Il post dal titolo: «Falsa investigatrice foggiana estorceva soldi e minacciava donne» è apparso sul quotidiano online Stato Quotidiano dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Foggia.



Approfondisci questo argomento con le altre notizie