Scheletri teschi e reliquie: e la lugubre ma affascinante chiesa del Purgatorio di Bitonto

Favicon BarInedita

BITONTO – Scheletri, teschi e spiriti tra le fiamme ne decorano le pareti esterne, mentre all’interno statue, ossa e reliquie di anime sante ne accentuano l’aura sacrale e ultraterrena. Sono le chiese del Purgatorio, santuari sorti dopo che il Concilio di Trento, terminato nel 1563, decretò ufficialmente l’esistenza di un luogo di purificazione sospeso tra Inferno e Paradiso. Tra Bari e provincia ce ne sono circa trenta, tutte edificate tra XVII e XVIII secolo, tra cui il tempio del 1670 che sorge in un diverticolo della centralissima piazza Cavour di

Leggi la notizia integrale su: BarInedita


Il post dal titolo: «Scheletri teschi e reliquie: e la lugubre ma affascinante chiesa del Purgatorio di Bitonto » è apparso sul quotidiano online BarInedita dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Bari.



Approfondisci questo argomento con le altre notizie