Gravina sulla collina delle meraviglie rinvenute anfore millenarie e la tomba di un atleta

Favicon BarInedita

La Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Bari ha promosso nuovi scavi archeologici sulla collina di Botromagno, l’altura che domina il torrente Gravina, sede dell’abitato peuceta dell’antica Sìlbion. La campagna di scavo si sta svolgendo in un’area di proprietà comunale che ha restituito nel 1974, in uno scavo d’emergenza, splendidi vasi a figure rosse di produzione attica e italiota. (Vedi foto galleria) L’interesse per la realtà archeologica di Botromagno, indagata con numerosi saggi dalla Soprintendenza territoriale e da missioni int...

Leggi la notizia integrale su: BarInedita


Il post dal titolo: «Gravina sulla collina delle meraviglie rinvenute anfore millenarie e la tomba di un atleta» è apparso sul quotidiano online BarInedita dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Bari.



Approfondisci questo argomento con le altre notizie