La figlia di una detenuta non respira, la salva l'agente eroe della polizia penitenziaria

Favicon il Giornale

Lavinia Greci La piccola, diventata ormai cianotica, è stata portata dall'uomo di corsa dai medici dell'ospedale Melloni. Il poliziotto è stato chiamato dal ministro Bonafede, che si è congratulato. Lui ha detto: "Sotto le nostre divise, c'è sempre il cuore di un essere umano" Quando si è accorto con la bambina stava male e non riusciva a respirare ha deciso che doveva intervenire. In mente aveva soltanto una regola: quella di salvare la vita a una neonata diventata ormai cianotica e senza alcuna colpa. Così l'ha presa in braccio, l'ha portata fuori dall'istituto dove vive con la madre..

Leggi la notizia integrale su: il Giornale


Il post dal titolo: «La figlia di una detenuta non respira, la salva l'agente eroe della polizia penitenziaria» è apparso sul quotidiano online il Giornale dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Milano.



Approfondisci questo argomento con le altre notizie