“Non c’era bisogno di far salire i calabresi a Viterbo per fare come la ‘ndrangheta…”

Favicon Tusciaweb

Viterbo - (sil.co.) - "Ho deciso di collaborare per mia figlia", ha spiegato Sokol Dervishi, l'ex braccio destro dei boss di mafia viterbese, da un anno sotto protezione. Quindi ha spuegato: "La 'ndrangheta a Viterbo? Un gioco da ragazzi".The post “Non c’era bisogno di far salire i calabresi a Viterbo per fare come la ‘ndrangheta...

Leggi la notizia integrale su: Tusciaweb


Il post dal titolo: «“Non c’era bisogno di far salire i calabresi a Viterbo per fare come la ‘ndrangheta…”» è apparso sul quotidiano online Tusciaweb dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Viterbo.



Approfondisci questo argomento con le altre notizie