Omicidio Vannini, per i Ciontoli è la prima notte in cella. Antonio: «Posso stare con mio figlio?»

Favicon ilmessaggero.it

Da una tranquilla vita borghese in una villetta di Ladispoli, al girone infernale del carcere: per tutta la famiglia Ciontoli si sono aperte le porte di Regina Coeli e Rebibbia. Condannati in via definitiva dopo sei anni di processo e cinque gradi di giudizio. Colpevoli di aver ucciso Marco Vannini, il 20enne di Cerveteri. Il padre Antonio insieme al figlio Federico - condannato il primo a 14...

Leggi la notizia integrale su: ilmessaggero.it


Il post dal titolo: « Omicidio Vannini, per i Ciontoli è la prima notte in cella. Antonio: «Posso stare con mio figlio?» » è apparso sul quotidiano online ilmessaggero.it dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Roma.



Approfondisci questo argomento con le altre notizie