Covid Roma, al San Camillo si ferma la cardiologia: medici e infermieri infettati

Favicon ilmessaggero.it

ROMA - Costretti ad aspettare e a rinviare l’operazione per garantire al cuore la giusta velocità attraverso l’impianto di un pacemaker od obbligati a pazientare per poter eseguire una coronarografia ed evitare dunque l’infarto. Esami e interventi bloccati perché all’ospedale San Camillo chiude il reparto di cardiologia. «Abbiamo tra i 16 e i 18 posti letto inattivi - spiega Sandro Petrolati,...

Leggi la notizia integrale su: ilmessaggero.it


Il post dal titolo: « Covid Roma, al San Camillo si ferma la cardiologia: medici e infermieri infettati » è apparso sul quotidiano online ilmessaggero.it dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Roma.



Approfondisci questo argomento con le altre notizie