Carabiniere ucciso a Roma, Elder Finnegan in lacrime chiede scusa alla famiglia Cerciello: «Sono pentito»

Favicon ilmessaggero.it

«Voglio chiedere scusa a tutti, alla famiglia Cerciello e ai suoi amici. Al mondo intero. Quella notte è stata la peggiore della mia vita e se potessi tornare indietro per cambiare le cose lo farei ora, ma non posso». Lo ha detto Finnegan Elder Lee, il giovane americano accusato, in concorso con Christian Natale Hjorth, dell’ omicidio del vicebrigadiere dei carabinieri, Mario Cerciello Rega,...

Leggi la notizia integrale su: ilmessaggero.it


Il post dal titolo: « Carabiniere ucciso a Roma, Elder Finnegan in lacrime chiede scusa alla famiglia Cerciello: «Sono pentito» » è apparso sul quotidiano online ilmessaggero.it dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Roma.



Approfondisci questo argomento con le altre notizie