Aemilia, Mescolini: “Parlare è la nostra prima arma civile”

Favicon Reggiosera

Il sostituto procuratore: "Chiedo un giudizio equlibrato per condannare gli imputati" - 17 maggio 2018 - 16:53 – “L’unica forza che ci rimane e’ quella di parlare, perche’ vogliono che si taccia. E’ la prima arma civile che noi dobbiamo esercitare. Costoro non la vogliono”. A dirlo e’ il pm Marco Mescolini, accusa nel maxi processo contro la ‘ndrangheta al nord Aemilia (in corso a Reggio...

Leggi la notizia integrale su: Reggiosera


Il post dal titolo: «Aemilia, Mescolini: “Parlare è la nostra prima arma civile”» è apparso sul quotidiano online Reggiosera dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Reggio Emilia.



Approfondisci questo argomento con le altre notizie