Aemilia 1992, Grande Aracri: “No a telecamere in aula”

Favicon Reggiosera

Il boss si oppone per non "avvantaggiare" i collaboratori di giustizia. Il Comune di Brescello sarà parte civile – No alle riprese audio e video delle udienze da parte dei giornalisti. Lo ha chiesto Nicolino Grande Aracri, capo della omonima cosca di ‘ndrangheta di Cutro, durante la prima udienza del nuovo processo di Reggio Emilia, dove e’ imputato assieme ad altri per gli omicidi di 23 anni...

Leggi la notizia integrale su: Reggiosera


Il post dal titolo: «Aemilia 1992, Grande Aracri: “No a telecamere in aula”» è apparso sul quotidiano online Reggiosera dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Reggio Emilia.



Approfondisci questo argomento con le altre notizie