Resti ossei trovati a Sassuolo. Disposta la prova del Dna per confermare che siano di Paola Landini

Favicon Gazzetta dell'Emilia

Tutto sembra ricondurre alla donna di 44 anni scomparsa nove anni fa, dalle chiavi della macchina alle due pistole che Paola aveva portato dalla via dalla casa che condivideva con il compagno, a resti di impianti chirurgici compatibili con gli...

Leggi la notizia integrale su: Gazzetta dell'Emilia


Il post dal titolo: «Resti ossei trovati a Sassuolo. Disposta la prova del Dna per confermare che siano di Paola Landini» è apparso sul quotidiano online Gazzetta dell'Emilia dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Modena.



Approfondisci questo argomento con le altre notizie