Carpi, donne e uomini ancora separati al corteo islamico dell’Ashura

Favicon la Gazzetta di Modena

Oltre 400 manifestanti si sono battuti il petto in segno di dolore per la morte del nipote di Maometto CARPI. Si flagellano il petto battendoselo vigorosamente per ricordare il dolore provato dai loro antenati dopo la morte di Imam Ali Hussein, nipote di Maometto. E da anni lo fanno in un corteo che dal centro storico parte e si snoda per le vie della città fino allo spazio antistante al luogo...

Leggi la notizia integrale su: la Gazzetta di Modena


Il post dal titolo: «Carpi, donne e uomini ancora separati al corteo islamico dell’Ashura» è apparso sul quotidiano online la Gazzetta di Modena dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Modena.



Approfondisci questo argomento con le altre notizie