Tremila euro per 45 bottiglie di champagne in discoteca: così è nato l’agguato ai baretti

Favicon Napoli Fanpage

L'agguato ai baretti di Chiaia del 18 novembre scorso nasce due settimane prima in una discoteca della provincia di Napoli: qui, nel privè, Giuseppe Troncone, 20 anni, figlio del boss Vitale, già in carcere per l'agguato, stappa 45 bottiglie di champagne, mentre il dj scandisce il suo nome e quello degli amici. Il video che immortala la scena arriva agli occhi del clan rivale, i Formicola di San Giovanni a Teduccio, che due settimane dopo, tra la movida dei baretti, si vendicano dello strapotere dei nemici, ferendo sei persone a colpi di pistola.Continua a leggere...

Leggi la notizia integrale su: Napoli Fanpage


Il post dal titolo: «Tremila euro per 45 bottiglie di champagne in discoteca: così è nato l’agguato ai baretti» è apparso sul quotidiano online Napoli Fanpage dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Napoli.



Approfondisci questo argomento con le altre notizie