Code Vein Recensione – Non è Dark Souls ma ha una sua identità

Favicon 2dueRighe

Dopo due anni e mezzo dal suo annuncio, Code Vein è finalmente arrivato sul mercato lo scorso 27 settembre. Prodotto e sviluppato da Bandai Namco, che a giudicare dal primissimo teaser trailer di Code Vein, sembrava puntare a replicare, tramite questo gioco, il successo della saga di Dark Souls, dei quali è stata publisher. La software house nipponica si è così affidata al team Shift, autori della saga di God Eater, per la realizzazione del suo nuovo Souls-like. Tra un rinvio, un Network Test di pochi giorni, e una demo pubblica, Bandai Namco è sembrata davvero volersi assicurare il megli...

Leggi la notizia integrale su: 2dueRighe


Il post dal titolo: «Code Vein Recensione – Non è Dark Souls ma ha una sua identità» è apparso sul quotidiano online 2dueRighe dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Napoli.



Approfondisci questo argomento con le altre notizie