Il suicidio di Maria Rita Logiudice scuote le coscienze

Favicon Gazzetta del Sud

Domenica scorsa a Reggio Calabria si è tolta la vita, lanciandosi da un balcone, giovane donna di 25 anni, laureata in Economia con il fardello di portare un cognome di ’ndrangheta. Maria Rita Logiudice, infatti, era nipote del boss pentito Nino Logiudice. Il procuratore antimafia, Federico Cafiero

Leggi la notizia integrale su: Gazzetta del Sud


Il post dal titolo: «Il suicidio di Maria Rita Logiudice scuote le coscienze» è apparso sul quotidiano online Gazzetta del Sud dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Reggio Calabria.



Approfondisci questo argomento con le altre notizie