Lazio, seconda dose Pfizer a 35 giorni. Cittadini ricorrono al Tar: «Firmato consenso informato per 21»

Fonte immagine: Il Messaggero

Sul consenso informato del vaccino anti Covid Pfizer c'era scritto che la seconda dose sarebbe stata iniettata dopo 21 giorni. E ora che è stata spostata di 14 giorni la data dell'appuntamento per il richiamo, i cittadini in attesa dell'iniezione sono pronti a ricorrere alle vie legali. Presenteranno ricorso al Tar, il tribunale amministrativo competente per decidere sul punto. «Dopo un...

Leggi la notizia integrale su: Il Messaggero

Il post dal titolo: « Lazio, seconda dose Pfizer a 35 giorni. Cittadini ricorrono al Tar: «Firmato consenso informato per 21» » è apparso sul quotidiano online Il Messaggero dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Roma.

Lo scopo del servizio di aggregazione delle notizie di GeosNews.com è quello di posizionare geograficamente le notizie e le fonti d’informazione ufficiali e indipendenti. Continua