Vincenzo Dandolo, l'agronomo veneziano stimato da Napoleone

Favicon il Gazzettino

VENEZIA - Nella sua spezieria di San Fantin, all’insegna di Adamo ed Eva, importò dalla Francia e mise in opera un moderno laboratorio chimico, ma nello stesso tempo insediò un salotto filosofico e politico nel quale discuteva delle scoperte scientifiche più recenti così come delle nuove idee illuministe. Dopo la caduta della Serenissima prese parte attiva alla nuova Municipalità filo-francese,...

Leggi la notizia integrale su: il Gazzettino


Il post dal titolo: « Vincenzo Dandolo, l'agronomo veneziano stimato da Napoleone » è apparso sul quotidiano online il Gazzettino dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Venezia.



Approfondisci questo argomento con le altre notizie